PREVENZIONE depressione, dipendenze, devianze

PREVENZIONE depressione, dipendenze, devianze

“Quando non si impara a fermarsi ad ammirare ed apprezzare il bello, non è strano che ogni cosa si trasformi in oggetto di uso e abuso senza scrupoli” (Papa Francesco, Laudatosi’, 215).

La superficialità degli interessi personali e l’affollamento di cognizioni frettolose e approssimative, anche sui principali valori affettivi, hanno svuotato l’uomo delle sue più profonde motivazioni strutturali. Intrattenimenti alienanti creano giovani insoddisfatti e demotivati, costretti in condizioni di vita contrarie alla loro stessa natura umana e spirituale. La Onlus internazionale Life Preserver è stata fondata nel gennaio del 2009 dalla giornalista cattolica Bernadette Perricone Ucci per far fronte alla molteplicità delle problematiche esistenziali dell’uomo contemporaneo.
– Nasce sui fondamenti cristiani, per prevenire stati depressivi, forme di dipendenza e devianze.
– Opera nella consapevolezza che la pienezza di senso della propria vita si ottiene quando l’appagamento dell’affetto più profondo dell’anima coincide con l’osservanza della legge di Dio. È allora che la volontà umana si accorda con la volontà divina e l’uomo raggiunge il suo pieno compimento.

  • Guida a riscoprirsi costituzionalmente aperti a Dio, poiché l’anima ne ha l’impronta nel proprio spirito. “Lo Spirito stesso attesta al nostro spirito che siamo figli di Dio” (Rm 8,16). Favorisce quindi l’istruzione e l’educazione alla vita, tramite la riscoperta della propria identità creaturale di figli di Dio, amati da sempre in Cristo.
  • Con esercizi e confronti accompagna a fermarsi sul proprio pensiero, a ritrovarsi in se stessi, aprendosi a Dio, principio e scopo della propria vita, e alla sua azione permanente nel mondo e nella storia personale e comunitaria, nella consapevolezza che ogni atto personale non può risultare indifferente.
  • Crea strumenti didattici su base antropologica, affinché si riscopra familiare il personale dialogo con Dio e si riconosca la propria dimensione sociale come dimensione comunitaria di incorporazione a Cristo.
  • Guida alla contemplazione del Dio vivente e del suo mistero d’amore attraverso l’osservazione del creato, l’ascolto della Parola di Dio e la frequentazione dei sacramenti.
  • Propone confronti di verifica sull’esercizio delle virtù cristiane.